Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Notizie dal Comune

Il turismo a Nettuno non si limita alla sola stagione estiva

mer 02 ott, 2013

Nettuno a vendemmiar s’apprestaA Nettuno la rievocazione storica del ritorno di Marcantonio Colonna:

per le strade della città spettacoli tradizionali e appuntamenti legati alla festa del vino.

Il Sindaco Chiavetta: “Il turismo a Nettuno non si limita alla sola stagione estiva”.



Si svolgerà questo fine settimana, sabato 5 e domenica 6 ottobre, la manifestazione “Nettuno a vendemmiar s’appresta, per Marcantonio Onore e festa”, un’iniziativa patrocinata dal Comune di Nettuno. Il programma della manifestazione prevede una serie di iniziative che variano dalla degustazione di prodotti enogastronomici locali e laziali, all’esposizione dell'antica arte del Tombolo e Ricamo, con appuntamenti dedicati ai giochi popolari, come la danza della vendemmia e spettacoli rinascimentali nelle principali piazze del centro: musici, bardi di strada, sbandieratori, cantori, poeti, trampolieri, giullari, acrobati e giocolieri.

“Al fine di sviluppare un afflusso turistico che non sia legato alla sola stagione estiva – dichiara il Sindaco Alessio Chiavetta – l’Amministrazione Comunale ha pianificato una serie di appuntamenti ed eventi per tutto l’anno solare: la rievocazione storica del ritorno di Marcantonio Colonna è una manifestazione specifica dell’autunno nettunese, legata al tradizionale periodo della vendemmia delle campagne di Nettuno. Per meglio assicurare la buona riuscita della manifestazione e per dare ancor più forza a questa e altre iniziative di questo genere, il Comune di Nettuno ha recentemente siglato un protocollo d’intesa con l’associazione Stella del Mare, curatrice della rievocazione storica di Marcantonio Colonna” .

“E’ fondamentale – aggiunge l’Assessore alle Attività Produttive Giulio Verdolino – pubblicizzare il concetto di cultura che può divenire ‘sistema’ su cui fondare lo sviluppo della nostra città, prezioso scrigno ricco di arte e bellezze in ogni suo angolo, nelle sue viuzze, nei suoi monumenti, nel suo Santuario. Partire dalla cultura e dall’arte è un progetto convincente, è un obbligo-dovere di chi si è proposto alla guida di un cambiamento credibile perché la cultura tesse le reti di connessione di una comunità. Inoltre questo tipo di manifestazioni sono da considerare turismo di qualità che porta un notevole indotto economico al territorio”.

Condividi